lazio.ZONE.MONTANELazio: PSR FEASR, Bando per le Zone Montane.

Con la determinazione n. G04211 del 27 aprile 2016 la Regione Lazio ha approvato il bando pubblico per la presentazione delle domande di sostegno/pagamento per l’istruttoria, la selezione, l’approvazione e il finanziamento delle stesse nell’ambito della Misura 13 del PSR FEASR 2014-2020 "Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici" per la seguente sottomisura e tipologia di operazione:
sottomisura 13.1 – “Pagamento compensativo per le zone montane”;
tipologia di operazione 13.1.1. “Pagamento compensativo per le zone montane”

L'obiettivo è promuovere la permanenza dell'attività agricola nelle zone soggette a “vincoli naturali” e risponde al fabbisogno di una gestione attiva (di un “presidio”) dei territori più sottoposti a rischi ambientali e in particolare ai rischi di erosione del suolo, al dissesto idrogeologico ma anche e soprattutto alla perdita della biodiversità.
I beneficiari ammissibili al sostegno nell’ambito della misura sono gli agricoltori attivi singoli o associati.
Il Bando pubblico attiva la presentazione delle domande di sostegno per il 2016. Richiedi informazioni

LAZIO: PSR FEASR - BANDO PER LE ZONE MONTANE

Logo Italia Contributi

Richiedi un Appuntamento a Milano

Richiedi un appuntamento in altre città

Richiedi informazioni

Richiedi una Pre-Fattibilità


LAZIO: PSR FEASR, BANDO PER LE ZONE MONTANE.

Con la determinazione n. G04211 del 27 aprile 2016 la Regione Lazio ha approvato il bando pubblico per la presentazione delle domande di sostegno/pagamento per l’istruttoria, la selezione, l’approvazione e il finanziamento delle stesse nell’ambito della Misura 13 del PSR FEASR 2014-2020 "Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici" per la seguente sottomisura e tipologia di operazione:

  • sottomisura 13.1 – “Pagamento compensativo per le zone montane”;
  • tipologia di operazione 13.1.1. “Pagamento compensativo per le zone montane”

OBIETTIVO

L'obiettivo è promuovere la permanenza dell'attività agricola nelle zone soggette a “vincoli naturali” e risponde al fabbisogno di una gestione attiva (di un “presidio”) dei territori più sottoposti a rischi ambientali e in particolare ai rischi di erosione del suolo, al dissesto idrogeologico ma anche e soprattutto alla perdita della biodiversità.

BENEFICIARI

I beneficiari ammissibili al sostegno nell’ambito della misura sono gli agricoltori attivi singoli o associati.

DOMANDA

Il Bando pubblico attiva la presentazione delle domande di sostegno per il 2016.

MAGGIORI INFORMAZIONI

RICHIEDI