LAZIO BONUS ASSUNZIONI IMPRESELAZIO: Bonus Assunzionale per le Imprese
FINALITA': inserimento lavorativo di persone disoccupate/inoccupate che versano in condizione di svantaggio sociale e marginalità attraverso una iniziativa per l’occupazione che persegue anche la finalità di soddisfare i fabbisogni occupazionali del sistema imprenditoriale.
OGGETTO: erogazione di un Bonus per l’assunzione a tempo indeterminato o determinato dei desinatari.
DESTINATARI: Sono destinatari i soggetti di seguito indicati residenti nella Regione Lazio o iscritti in uno dei Centri per l’Impiego della Regione Lazio: a) i disoccupati; b) i soggetti in cerca di occupazione; c) i soggetti percettori di mobilità ordinaria o in deroga o percettori di ammortizzatori sociali;
Possono partecipare anche gli immigrati in possesso di regolare permesso di soggiorno aventi i requisiti sopra descritti.
BENEFICIARI: le imprese che assumono a decorrere dal 1 gennaio 2017 con contratto di lavoro a tempo indeterminato anche part time per un importo massimo di €8.000;  con contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato anche part time qualora il destinatario provenga da un percorso di politica attiva promosso dalla Regione Lazio.
IMPORTO MASSIMO PREVISTO PER OGNI ASSUNZIONE: L’importo massimo previsto per ogni assunzione è pari a € 8.000.
BONUS: Il Bonus è riconosciuto nel caso in cui l'assunzione rappresenti un aumento netto del numero di dipendenti dell'impresa interessata rispetto alla media dei 12 mesi precedenti.
SCADENZA: La presentazione delle domande di contributo è a “sportello”. Le stesse dovranno essere presentate a decorrere dal 15 maggio 2017 e fino all’esaurimento delle risorse finanziarie disponibili.

CHIEDI INFORMAZIONI 200 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

POR LAZIO FSE 2014/2020

Lazio Contributi

Richiedi informazioni
Richiedi un A
ppuntamento a Roma
Richiedi un appuntamento in altre città
Sei un Professionista? Collabora con noi
Sei un Fornitore di Beni o di Servizi? Contattaci

Bonus Assunzionale per le Imprese

POR LAZIO FSE 2014/2020 –"Bonus Assunzionale per le Imprese".
Impegno di spesa complessivo di € 8.000.000,00

FINALITA'

inserimento lavorativo di persone disoccupate/inoccupate che versano in condizione di svantaggio sociale e marginalità attraverso una iniziativa per l’occupazione che persegue anche la finalità di soddisfare i fabbisogni occupazionali del sistema imprenditoriale.

OGGETTO

Ll’erogazione di un Bonus per l’assunzione a tempo indeterminato o determinato dei desinatari.

DESTINATARI

Sono destinatari i soggetti di seguito indicati residenti nella Regione Lazio o iscritti in uno dei Centri per l’Impiego della Regione Lazio:

  • a) i disoccupati, ai sensi dell’art. 19, D.lgs 150/20151;
  • b) i soggetti in cerca di occupazione, ai sensi della Circolare n. 34/2015 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali;
  • c) i soggetti percettori di mobilità ordinaria o in deroga o percettori di ammortizzatori sociali ai sensi del d.lgs. 22/2015;

Possono partecipare anche gli immigrati in possesso di regolare permesso di soggiorno aventi i requisiti sopra descritti.

BENEFICIARI

Sono beneficiarie le imprese che assumono a decorrere dal 1 gennaio 2017 e nei seguenti limiti :

  • con contratto di lavoro a tempo indeterminato anche part time per un importo massimo di €8.000;
  • con contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato anche part time qualora il destinatario provenga da un percorso di politica attiva promosso dalla Regione Lazio a valere sui POR FSE 2014/2020 e/o FESR 2014/2020.

DE MINIMIS

Per accedere all’aiuto ai sensi del de minimis le imprese devono impiegare i destinatari in attività/settori che non sono esclusi dall’ambito del Reg. “de minimis”.

Ove l’impresa operi anche nei settori esclusi dal de minimis, la stessa deve garantire con mezzi adeguati (quali la separazione delle attività o la distinzione dei costi) che le attività esercitate nei settori esclusi non beneficino degli aiuti.

Per quanto riguarda tale requisito, si specifica che il de minimis (art. 1 par. 1del Reg. “de minimis”) si applica agli aiuti concessi alle imprese di qualsiasi settore ad eccezione:

  • a) della pesca e dell’acquacoltura;
  • b) della produzione primaria dei prodotti agricoli;
  • c) della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli (nei casi disciplinati dal de minimis stesso);
  • d) degli aiuti per l’acquisto di veicoli destinati al trasporto di merci su strada;
  • e) delle attività connesse all’esportazione verso paesi terzi o Stati membri;
  • f) degli aiuti subordinati all’impiego di prodotti nazionali rispetto a quelli di importazione.

Nel caso in cui l’impresa operi nei settori di cui alle lettere a), b) o c) sopra citati, ma operi anche in uno o più dei settori ammessi o svolga anche altre attività che rientrano nel campo di applicazione “de minimis”, all’impresa si applicheranno gli aiuti concessi in relazione a questi ultimi settori o attività, ferma restando la necessità di garantire la separazione delle attività o la distinzione dei costi delle diverse attività esercitate (quelle per cui si applica il regolamento e quelle per cui non si applica).

  • Ai sensi del Reg. “de minimis”, si prevede un massimale di € 200.000,00 di aiuti, ricevuti dall’impresa unica, calcolati su tre esercizi finanziari consecutivi, compreso quello in corso (e 100.000,00 € se l’impresa unica opera nel settore del trasporto merci su strada per conto terzi).

RISORSE FINANZIARIE

Le risorse finanziarie sono pari ad euro 8.000.000,00 a valere sul POR FSE 2014/2020, Asse I – Occupazione, Priorità d’investimento 8.i, Obiettivo specifico 8.5.

IMPORTO MASSIMO PREVISTO PER OGNI ASSUNZIONE

L’importo massimo previsto per ogni assunzione è pari a € 8.000.

  • in ogni caso il Bonus occupazionale è riconosciuto anche per contratti di lavoro a tempo parziale e l’importo del Bonus è proporzionato alle ore di lavoro previste dallo stesso contratto in relazione al contratto nazionale di riferimento.
  • Possono altresì richiedere l’integrazione del bonus anche in caso di trasformazione del contratto da tempo parziale a full time.
  • In ogni caso il Bonus occupazionale è riconosciuto anche per contratti di lavoro a tempo parziale e l’importo del Bonus è proporzionato alle ore di lavoro previste dallo stesso contratto in relazione al contratto nazionale di riferimento.
  • Possono altresì richiedere l’integrazione del bonus anche in caso di trasformazione del contratto da tempo parziale a full time.

CRITERI E MODALITÀ PER IL RICONOSCIMENTO DEL BONUS

Il Bonus è riconosciuto nel caso in cui l'assunzione rappresenti un aumento netto del numero di dipendenti dell'impresa interessata rispetto alla media dei 12 mesi precedenti.

  • I contratti a tempo indeterminato stipulati devono essere mantenuti per almeno 24 mesi dall’assunzione, pena la revoca del beneficio, ai sensi dell’art. 12 del presente Avviso.
  • Il bonus non spetta in caso di pensionamento del lavoratore intervenuto prima dei 24 mesi dall’assunzione in caso di contratto a tempo indeterminato oppure prima della scadenza del termine nel caso di contratto a tempo determinato.
  • I beneficiari devono avere, al momento dell’erogazione del contributo, almeno una sede operativa ubicata sul territorio della Regione Lazio. Il Bonus occupazionale può essere riconosciuto nel caso
    di stipula di un contratto di somministrazione di lavoro, a tempo indeterminato o determinato, fermo restando, in particolare, quanto disposto dalla circolare INPS n. 40/2017.
  • Le imprese che abbiano beneficiato o beneficeranno del Bonus Occupazionale previsto dal Programma Garanzia Giovani (Decreto Direttoriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 394 del 2 dicembre 2016, rettificato dal Decreto Direttoriale n. 454 del 19 dicembre 2016) non possono usufruire dei benefici previsti dal presente Avviso per lo stesso lavoratore.
  • Le Imprese che abbiano beneficiato o beneficeranno del Bonus occupazionale di cui alla Determinazione dirigenziale 2 agosto 2016, n. G08857 non possono usufruire dei benefici previsti dal presente Avviso per lo stesso lavoratore.

REQUISITI PER LA RICHIESTA DEL BONUS

Per beneficiare del Bonus, l’assunzione deve corrispondere ad attività lavorative effettivamente svolte nelle unità produttive dell’impresa beneficiaria.

  • In caso di contratto di somministrazione i benefici economici inerenti al Bonus sono trasferiti in capo all'utilizzatore e, in caso di incentivo soggetto al regime de minimis, il beneficio viene computato in capo all'utilizzatore.
  • Pertanto, il soggetto accreditato ai servizi per il lavoro di cui alla DGR 198/2014 e smi che partecipa agli avvisi della ricollocazione FSE nel caso in cui assuma un lavoratore con contratti in somministrazione a tempo indeterminato o determinato ai sensi del presente avviso, dovrà scegliere tra il riconoscimento a risultato per le attività di accompagnamento al lavoro svolte per quel lavoratore ai sensi degli avvisi ricollocazione FSE oppure il bonus assunzionale di cui al presente avviso.

Il Bonus è altresì riconosciuto nel caso di assunzione con contratto di apprendistato.

TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

La presentazione delle domande di contributo è a “sportello”. Le stesse dovranno essere presentate a decorrere dal 15 maggio 2017 e fino all’esaurimento delle risorse finanziarie disponibili.

  • Le domande verranno esaminate secondo l’ordine cronologico di presentazione e saranno accolte e finanziate nei limiti delle risorse disponibili.

    Campania Contributi

 

CHIEDI INFORMAZIONI 200 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 


TI INTERESSANO AGEVOLAZIONI FINANZIARIE DI UN ALTRA REGIONE?

VISITA IL SITO DI ITALIA CONTRIBUTI

ITALIA CONTRIBUTI

 VISITA ANCHE I NOSTRI SITI REGIONALI

- LombardiaContributi.it

- PiemonteContributi.it

- VenetoContributi.it

- ValledAostaContributi.it

- LiguriaContributi.it

- TrentinoAltoAdigeContributi.it

- FriuliVeneziaGiuliaContributi.it

- EmiliaRomagnaContributi.it

- ToscanaContributi.it

- UmbriaContributi.it

- MarcheContributi.it

- LazioContributi.it

- AbruzzoContributi.it

- MoliseContributi.it

- CampaniaContributi.it

- PugliaContributi.it

- BasilicataContributi.it

- CalabriaContributi.it

- SiciliaContributi.it

- SardegnaContributi.it


SEI UN PROFESSIONISTA O UN CONSULENTE INTERESSATO ALLA FINANZA AGEVOLATA?
 
TI PIACEREBBE INTRAPRENDERE SUBITO UN'ATTIVITA' PRESTIGIOSA E REDDITIZIA?

AFFILIATI A ITALIA CONTRIBUTI

NON OCCORRE ALCUNA ISCRIZIONE IN ALBI O ELENCHI
 
SOLO MOLTA SERIETA' PROFESSIONALE E A TUTTO IL RESTO PENSIAMO NOI
ANCHE AD INVIARVI I CLIENTI
 
 
AFFILIAZIONE IN FRANCHISING

SCOPRI I VANTAGGI DELL'AFFILIAZIONE IN FRANCHISING CON ITALIA CONTRIBUTI

PULSANTE INFORMAZIONI AFFILIAZIONE


Logo Italia Contributi

(TM) ITALIA CONTRIBUTI E' UN MARCHIO DEPOSITATO E PROTETTO
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione